Malaria – G.Verga

1,50

E’ vi par di toccarla colle mani – come dalla terra grassa che fumi, là, dappertutto, torno torno alle montagne che la chiudono, da Agnone al Mongibello incappucciato di neve – stagnante nella pianura, a guisa dell ’afa pesante di luglio. Vi nasce e vi muore il sole di brace, e la luna smorta, e la Puddara, che sembra navigare in un mare che svapori, e gli uccelli e le margherite bianche […]

Descrizione

Da: “Novelle Rusticane”
G.Verga

capoverso: miniato

copertina: miniata

carattere: French

editore: A.C.Demos

Lascia un commento